Ticino e Grigioni

Rive dei laghi più accessibili

Il Governo chiede al Parlamento 1,8 milioni di franchi destinati a migliorare l’accesso pubblico a queste aree - “Già al lavoro tra Capolago, Melano, Maroggia, Bissone”

  • 3 December 2023, 06:04
  • 3 December 2023, 08:14
  • INFO

Il Governo ticinese vuole rendere i laghi più accessibili

Il Quotidiano di sabato 02.12.2023

Di: Quot/sdr

Quasi 2 milioni di franchi per avere più spiagge pubbliche e più progetti - cantonali e comunali - per accedere alle rive dei laghi ticinesi: Il messaggio del governo è pronto, serve l’ok del Gran Consiglio per tornare ad avere maggiore fruibilità su queste aree.

Oggi le acque ticinesi sono sì sfruttate per l’energia, anche per lo svago, e quelle dei laghi ad ora sono per larga parte inaccessibili al pubblico. Al 30% di rive e coste non raggiungibili a causa della conformazione del territorio si aggiunge un altro 31% di spiagge private sul Verbano e la percentuale sale al 44%, addirittura sul Ceresio. Al pubblico, dunque, ne resta meno della metà e per il governo ticinese è troppo poco.

Per Nicola Klainguti, capo Sezione sviluppo territoriale del Dipartimento del territorio, la richiesta di 1,8 milioni di franchi sono l’attuazione di una politica che il Cantone sta portando avanti da più anni, da circa un ventennio, per sostenere la politica di fruizione delle rive dei laghi. “Questo è dare continuità, spiega, rendere visibile quindi l’impegno del Cantone e dei Comuni, perché sono gli enti promotori di questi interventi che rendono le rive più fruibili per i propri cittadini”. C’è ancora molto da fare, ribadisce, “ma ci sono ancora ampi progetti che permettono ancora di aumentare questa capacità di fruire delle rive dei laghi. Si sta proprio iniziando ora a cercare di portare a termine, con un progetto di massima tutto il versante che riguarda Capolago fino a Melano, Maroggia, Bissone, per dare continuità anche questa riva nella sua accessibilità pubblica”. Il percorso è tutt’altro che semplice perchè, come riferisce il funzionario, bisogna tenere anche conto della situazione che si è ereditata, senza contare la problematica inerente le proprietà private a lago per le quali tuttavia si possono studiare percorsi idonei. Il messaggio è pronto bisognerà vedere se il Parlamento lo approverà.

Correlati

Ti potrebbe interessare