Ticino e Grigioni

Un nuovo supercomputer a Lugano per l’IA

L’iniziativa “Swiss AI“, dei due politecnici federali, vuole rendere la Svizzera un riferimento nel mondo dell’intelligenza artificiale - A febbraio 2024 entra in servizio “Alps”

  • 4 December 2023, 16:21
  • 4 December 2023, 19:46
  • INFO
  • Tecnologia
poli
  • ETH Zurigo
Di: ats/OCartu

I Politecnici federali di Losanna (EPFL) e Zurigo (ETH) intendono posizionare la Svizzera quale centro di riferimento mondiale per l’intelligenza artificiale (IA): lunedì hanno lanciato un’iniziativa in questo senso denominata “Swiss AI”.

In questo ambito dovrebbero venir sviluppati e addestrati i cosiddetti large language models (LLM, modelli linguistici di grandi dimensioni) come ChatGPT, hanno indicato lunedì le due alte scuole. Tuttavia, a differenza dei modelli linguistici di grandi dimensioni disponibili al pubblico al giorno d’oggi, l’iniziativa si basa sulla trasparenza.

“Deve essere chiaro per tutti come e su quali dati sono stati addestrati i modelli e come sono arrivati ai loro risultati”, ha sottolineato Jan Hesthaven, vicepresidente accademico dell’EPFL, citato in una nota diffusa dal Politecnico di Zurigo.

Supercomputer svizzero a Lugano

Nel febbraio 2024, presso il Centro svizzero di calcolo scientifico (CSCS) di Lugano, entrerà in funzione il nuovo supercomputer “Alps”. Stando a quanto comunicato, si tratterà di uno dei computer più potenti al mondo.

Questo darà alla Svizzera un importante vantaggio competitivo, prosegue la nota. Le infrastrutture di supercalcolo, infatti, scarseggiano in tutto il mondo a causa del rapido sviluppo dell’IA generativa e sono per lo più di proprietà di poche grandi aziende.

Nell’ambito dell’iniziativa “Swiss AI” (AI per artificial intelligence, intelligenza artificiale), i due Politecnici federali intendono riunire le competenze di una dozzina di università svizzere, scuole universitarie professionali e istituti di ricerca. Per il progetto sono già stati reclutati più di 75 professori.

La parola dell'anno

Telegiornale 20:00 di martedì 28.11.2023

  • 28.11.2023
  • 19:00

Correlati

Ti potrebbe interessare