"Questa acquisizione rafforza la posizione di LVMH nell'alta gioielleria" (Keystone)

Accordo da 16 miliardi per Tiffany

La gioielleria statunitense finirà nelle mani dalla multinazionale francese del lusso LVMH

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La multinazionale francese LVMH, numero uno mondiale del lusso, ha raggiunto un accordo per rilevare la famosa gioielleria statunitense Tiffany per un importo pari a 16,2 miliardi di dollari. Si tratta della più importante acquisizione nella storia del gruppo del miliardario Bernard Arnault.

"Tiffany è un'azienda che gode di un'eredità e di un posizionamento unico nel mercato dell'alta gioielleria mondiale" e che "ci ispira con immenso rispetto e ammirazione. Non vediamo l'ora di permettere che continui a brillare in futuro", ha commentato Bernard Arnault.

Il gruppo newyorkese, fondato nel 1837, cerca da anni di modernizzare la sua immagine e attirare una clientela più giovane. "Questa acquisizione rafforza la posizione di LVMH nell'alta gioielleria e aumenta ulteriormente la sua presenza negli Stati Uniti", sottolinea il comunicato stampa.

Tiffany diventa europea

Tiffany diventa europea

TG 12:30 di lunedì 25.11.2019

 
AFP/Nad
Condividi