(KEYSTONE)

Alstom e GE, Parigi ostile ad accordo

Non piace al Governo francese l'ipotesi della vendita a General Electric delle attività del gruppo in campo energetico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Governo francese lavora a soluzioni alternative rispetto ad un'eventuale acquisizione, da parte di General Electric (GE), delle attività in campo energetico di Alstom. Lo ha dichiarato venerdì il ministro dell'economia Arnaud Montebourg, che non era stato messo al corrente di questo accordo dal gruppo energetico francese.

"Alstom è il simbolo della nostra potenza industriale e dell'ingegno francese. Su questo dossier, l'Esecutivo manifesta preoccupazione e vigilanza patriottica", ha affermato Montebourg, preannunciando un prossimo incontro fra lui, il premier Manuel Valls e il presidente del colosso statunitense.

Mercoledì scorso erano trapelate anticipazioni su un'offerta d'acquisto avanzata da GE per un ammontare di 13 miliardi di dollari. Le attività in campo energetico (attrezzature per centrali elettriche e linee ad alta tensione) corrispondono a oltre il 70% del gruppo Alstom, attivo per il resto anche nella produzione di materiale destinato alle ferrovie.

L'impresa francese dà attualmente lavoro a 93'000 persone, fra le quali 6'500 in Svizzera.

Red.MM/ATS/ARi


Condividi