VW resta leader delle vendite d'auto in Svizzera grazie a modelli come la Polo GTI (VW Media)

Auto: mercato svizzero in calo

Le nuove immatricolazioni sotto la soglia delle 300'000 unità, ma progrediscono le propulsioni alternative e le 4x4

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il mercato automobilistico svizzero ha vissuto un 2018 tormentato che si riflette nel numero di auto nuove immatricolate in calo a 299'716. Lo ha reso noto l'associazione mantello degli importatori Auto-Suisse. La soglia psicologica delle 300'000 vetture non è stata raggiunta per la prima volta dopo sette anni e tra le ragioni di tale risultato relativamente sottotono vi sono le nuove norme antinquinamento a cui i costruttori sono stati confrontati e i ritardi nelle forniture che tale circostanza ha contribuito a generare, con il risultato che numerosi veicoli nuovi non hanno potuto essere consegnati prima del 31 dicembre scorso.

Complessivamente le nuove immatricolazioni sono diminuite del 4,6% rispetto al 2017, allorché si raggiunsero le 314'028 auto vendute. Le consegne mancate a dicembre potranno essere utili per rafforzare le prime settimane del nuovo anno. Il mese scorso è stato del resto meno favorevole del solito, poiché le 27'539 immatricolazioni rappresentano ben l’11,4% in meno rispetto allo stesso mese dell’’anno precedente.

Le vendite di auto nuove scendonosotto le 300'000 unità per la prima volta dopo sette anni
Le vendite di auto nuove scendonosotto le 300'000 unità per la prima volta dopo sette anni (Reuters)

Il 2018 ha comunque fatto segnare alcuni primati. Primo tra tutti il volume di auto a propulsione alternativa targate per la prima volta: le 21'591 vetture nuove ibride, elettriche, a idrogeno e a metano equivalgono a un +22,9% rispetto al 2017 e una progressione della quota di mercato del 7,2%. Un sensibile aumento lo registrano pure le auto a trazione integrale, la cui quota passa dal 47,5 al 49,1%.

A livello di marchi Volkswagen rimane leader con 32'949 veicoli immatricolati, in calo dell'8,4% rispetto all’annata precedente. Segue Mercedes, che con 25'661 nuove unità è in calo dell'1,6%. In calo BMW (24'227 vetture, -2,6%), Skoda (19'160, -6,9%) e Audi (18'378, -10,9%). Tra chi chiude in attivo ci sono tra gli altri Jeep (+40,1%), Jaguar (+51,2%), Mitsubishi (+47,8%), Alfa Romeo (+10%), Ford (+9,4%) e Lexus (+6,5%), quest'ultima grazie alle sue ibride.

ATS/Reuters/EnCa
Condividi