(KEYSTONE)

Cameron, sui gay "la chiesa si svegli"

Il premier britannico è tutto a favore dei matrimoni omosex

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Chiesa di Inghilterra ”si deve svegliare” e permettere le nozze gay: lo ha detto il primo ministro britannico David Cameron mentre la Scozia sembra pronta a legalizzare i matrimoni tra omosessuali.

“È una cosa in cui credo appassionatamente. Se il matrimonio va bene per me, il matrimonio deve andar bene per tutti e noi faremo una legge in proposito”, ha detto il primo ministro a un ricevimento di associazioni per le pari opportunità dei gay.

La chiesa non ci sta

Non tutti sembrano però essere dello stesso parere. Sempre sulla legalizzazione in Scozia, che diventerebbe così la prima tra le quattro nazioni di Sua Maestà a permettere il matrimonio tra partner dello stesso sesso, il Cardinale Keith O’Brien, la più eminente figura della chiesa Cattolica Romana nel Regno Unito, vorrebbe invece che a decidere fosse il popolo tramite referendum.

Dal 2005, grazie allo UK Civil Partnership Act , tutti i cittadini britannici possono comunque sottoscrivere un’unione civile riconosciuta dallo Stato che garantisce loro praticamente gli stessi diritti delle coppie eterosessuali sposate.

Condividi