Collardi ammonito dalla FINMA

Julius Bär e presunta corruzione in Venezuela, avviato un procedimento contro un ex manager e due ammonimenti, tra cui l'ex CEO - Abbandono per un quarto dirigente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) ha avviato un'indagine contro un ex quadro della banca Julius Bär in relazione a un caso di riciclaggio di denaro.

La FINMA ha inoltre ammonito per iscritto due altre persone, tra cui l'ex Ceo Boris Collardi. Lo ha annunciato il suo attuale datore di lavoro, la banca privata Pictet. Il rimprovero è da porre in relazione con i presunti casi di corruzione in Venezuela, una vicenda in cui è coinvolta Julius Bär, indica una nota diramata stamani dalla FINMA.

L'organo di controllo ha inoltre rinunciato all'apertura di un procedimento nei confronti di un quarto dirigente del gestore patrimoniale.

"Accetto l'ammonimento. Questa decisione, e questo è l'essenziale, per me rappresenta una conclusione in questa vicenda", ha dichiarato Collardi attraverso una presa di posizione scritta rivolta all'agenzia di stampa finanziaria AWP.

 
ATS/M. Ang.
Condividi