Pochi nuovi azionisti si sono interessati ai titoli
Pochi nuovi azionisti si sono interessati ai titoli (keystone)

EFG, meno soldi per BSI

L'aumento di capitale per l'acquisizione porterà circa 295 milioni di franchi contro i 500 previsti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'aumento di capitale lanciato da EFG International per finanziare l'acquisizione di BSI porterà circa 295 milioni di franchi, secondo quanto comunicato dall'istituto, che resta così ben distante dall'obbiettivo dichiarato di 500 milioni.

L'acquisizione della banca ticinese è comunque ormai assicurata, secondo quanto comunicato dall'istituto zurighese che dovrà sborsare 1,33 miliardi di franchi per concludere la transazione.

Sui 48,2 milioni di nuovi titoli emessi, a un prezzo unitario di 6,12 franchi, 44,3 milioni sono andati al maggiore azionista della banca, EFG Bank European Financial Group, che ha visto la sua quota di partecipazione passare dal 54,3 al 63,4%.

Lo scarso interesse per l'operazione potrebbe essere dovuto al fatto che l'acquisizione di BSI non convince, ma anche al prezzo di emissione del titolo, superiore di circa 40 centesimi a quello di mercato attuale.

 

ATS/sf

Condividi