L'azienda della famiglia Blocher (©Keystone)

EMS Chemie tiene il passo

Calate le vendite semestrali per la prima volta dal 2015, ma la redditività è in aumento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ems-Chemie, azienda di proprietà della famiglia Blocher che ha nell'industria automobilistica il suo principale cliente, ha retto il colpo nel primo semestre del 2019, malgrado il rallentamento della congiuntura mondiale.

Le vendite hanno subito un calo del 3,5% su base annua e a tassi di cambio costanti, attestandosi a 1,15 miliardi di franchi, secondo quanto comunicato dalla holding che ha sede a Herrliberg nel canton Zurigo. 

È la prima flessione dal 2015, quando la BNS abbandonò la soglia minima del cambio franco-euro, ma è accompagnata da un risultato d'esercizio migliorato dell'1,1% a 316 milioni.

 
ATS/pon
Condividi