(keystone)

Economia meglio del previsto

La SECO rivede al rialzo le stime congiunturali per il 2018: il PIL svizzero crescerà quest'anno del 2,9%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le condizioni favorevoli che stimolano gli scambi e consistenti investimenti da parte delle imprese hanno indotto gli esperti della Confederazione a rivedere al rialzo le previsioni congiunturali per il 2018. La Segreteria di Stato dell'economia, in un aggiornamento diffuso mercoledì, valuta al 2,9% la crescita del prodotto interno lordo per l'anno in corso, a fronte del 2,4% stimato in giugno.

Notiziario 11.00 del 19.09.2018 Il servizio di Simona Soldini
Notiziario 11.00 del 19.09.2018 Il servizio di Simona Soldini
 

La fase positiva in atto già da diversi trimestri dunque prosegue, sottolinea il rapporto, con effetti positivi sull'impiego e di riflesso sulla disoccupazione, che è in calo. Particolarmente dinamico il settore industriale, dove le capacità di produzione non sono mai state tanto sfruttate dal 2011 e le ordinazioni abbondano, ma la situazione è giudicata molto buona anche nei servizi. Nonostante l'apprezzamento del franco in estate, anche sul fronte dei cambi il clima è migliore che negli anni scorsi.

Per il 2019, infine, le previsioni restano a un +2%. Il commercio interno dovrebbe guadagnare importanza rispetto a quello estero, che risentirà di un rallentamento (o piuttosto di una normalizzazione) a livello internazionale.

ATS/pon
Condividi