"Era il momento giusto per uscire"

Intervista a Sergio Ermotti, che ripercorre i suoi 9 anni alla guida di UBS

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"A maggio faccio 60 anni, è un momento di riflessione, di pensare cos'altro voglio fare nella mia vita". Sergio Ermotti spiega la sua decisione di dare e dimissioni dopo 9 anni alla guida di UBS. Vi sono anche altre motivazioni strategica: la partenza del presidente del consiglio di amministrazione Axel Weber è prevista nel 2022, lasciando il tempo necessario di accompagnare il nuovo CEO.

Guardando al lungo periodo passato ai comandi, Ermotti si dice soddisfatto della situazione in cui lascia la banca, con un aumento della sostanza patrimoniale, maggiore attenzioni su profitti sostenibili e durevoli e un investimento nei dipendenti della banca.

Per quanto riguarda il futuro il ticinese resta invece molto riservato: "Non giocherò a bocce, ma neanche a golf, dovrò fare qualcos'altro... vedremo".

Ermotti lascia UBS

Ermotti lascia UBS

TG 20 di giovedì 20.02.2020

Il commento di Luca Fasani

Il commento di Luca Fasani

TG 20 di giovedì 20.02.2020

 
sf
Condividi