Oltre alla farmaceutica (foto), anche l'orologeria elvetica ha fatto segnare un risultato che mancava da 7 anni con 2,2 miliardi di franchi (keystone)

Export, nuovo record a novembre

Esportazioni elvetiche in forte crescita, con quasi 22 miliardi di franchi in un mese (+4%) – Chimica-farmaceutica trainante - Aumentano anche le importazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il commercio estero elvetico ha continuato la sua fase di crescita anche in novembre, con le esportazioni che fissano un nuovo record storico, a poco meno di 22 miliardi di franchi.

Per la precisione, l'export ha contabilizzato vendite per 21 miliardi e 800 milioni di franchi, in crescita del 4% rispetto al mese di ottobre. A contribuire in modo particolare alla performance il settore chimico farmaceutico - che da solo pesa per circa la metà delle esportazioni - le cui vendite sono cresciute del 7,5% per un totale di 11 miliardi e 838 milioni di franchi. Da notare sul fronte delle esportazioni anche il risultato del settore orologiero, con vendite per 2,2 miliardi di franchi. Come ha fatto notare la federazione di settore, si tratta del miglior risultato degli ultimi sette anni.

Crescono anche le importazioni

Per quel che riguarda le importazioni, sono stati contabilizzati acquisti all'estero per 17 miliardi e 584 milioni di franchi, con un +5,6% rispetto a ottobre. Anche qui la voce più importante è il settore chimico farmaceutico, con acquisti per 4 miliardi e 860 milioni di franchi.

Da notare inoltre che sempre rispetto ad ottobre, l'importazione di automobili da turismo è cresciuta del 23%, un segnale che forse si sta assistendo a un superamento della crisi delle forniture vissuta negli ultimi mesi.

NOT/dielle
Condividi