(REUTERS)

Germania, a caccia di presunti evasori

Ordinate perquisizioni presso alcuni clienti di UBS

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono state ordinate dalla procura di Bochum (Renania Settentrionale-Vestfalia) alcune perquisizioni presso presunti evasori fiscali in tutta la Germania, clienti di UBS. La notizia, riportata oggi dalla Bild, è stata confermata dal procuratore capo Norbert Salamon. La banca elvetica non ha preso posizione sulla vicenda.

Stando a quanto comunicato dal ministero delle finanze, la Renania Settentrionale-Vestfalia (land governato da una maggioranza rosso-verde contraria all'accordo fiscale tra Berna e Berlino) ha comprato sei CD con dati di clienti tedeschi di istituti rossocrociati.

L’intesa fiscale tra Svizzera e Germania, ratificata dalla Camera dei deputati tedesca il 25 ottobre, giungerà il 23 novembre sui tavoli dell'altro ramo del Parlamento, la Camera dei Laender, dove la sua accettazione non è scontata. La coalizione della cancelliera Angela Merkel infatti non ha la maggioranza.

Condividi