Nuvoloni neri s'addensano nel cielo sopra Zurigo (keystone)

L'UBS trema

Alla sbarra a Parigi, la grande banca svizzera potrebbe essere costretta a pagare svariati miliardi di euro

La procura ha chiesto d'infliggere una multa di 3,7 miliardi di euro all'UBS nell'ambito del processo per riciclaggio del provento di frode fiscale e per sollecitazione non autorizzata di clienti, in corso davanti al Tribunale correzionale di Parigi. Nell'ottica dell'accusa, che pretende pure pene da 6 a 24 mesi di carcere con la condizionale per sei quadri o ex tali nonché singole contravvenzioni da 50'000 a 500'0000 euro, un'ammenda di altri 15 milioni dovrebbe poi essere imposta alla filiale francese.

Lo Stato, unica parte civile, aveva già domandato, da parte sua, 1,6 miliardi quale risarcimento danni. La banca ha inoltre dovuto versare una cauzione di 1,1 miliardi.

L'istituto elvetico è stato trascinato sul banco degli imputati poiché si ritiene che abbia aiutato migliaia di clienti a sfuggire al fisco transalpino tra il 2004 e il 2012.   

ATS/dg

Condividi