Christine Lagarde
Christine Lagarde (keystone)

La BCE interviene sui mercati

Lanciato un nuovo quantitative easing da 750 miliardi di euro, con acquisti di titoli del settore pubblico e privato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Banca Centrale Europea ha lanciato un nuovo "quantitative easing" da 750 miliardi di euro (oltre 820 miliardi di franchi), con acquisti di titoli del settore pubblico e privato, per far fronte alla crisi innescata dalla pandemia di coronavirus in tutto il Vecchio continente. Lo ha reso noto mercoledì la stessa BCE al termine del Consiglio direttivo d'emergenza tenuto via conferenza telefonica. Il programma, che proseguirà per tutto il 2020, includerà anche il debito greco e i "commercial paper" non bancari, ossia le cambiali con cui si finanziano molte imprese.

"Tempi straordinari richiedono azioni straordinarie", ha dichiarato la presidente dell’istituto, Christine Lagarde, secondo la quale “Non ci sono limiti all'impegno della BCE, determinata a usare il pieno potenziale dei suoi strumenti”.

Una notizia, questa, che sembra aver rassicurato i mercati. Le principali borse asiatiche hanno aperto le contrattazioni con il segno positivo un po' ovunque. Non solo anche il petrolio è tornato a riprendere quota con le quotazioni del WTI salite quasi del 18% a poco meno di 24 dollari al barile.

ATS/bin

Condividi