L'intervento era stato immediato
L'intervento era stato immediato (keystone)

La Brexit è costata miliardi

Li ha investiti la BNS per frenare il rafforzamento del franco dopo il voto britannico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Banca nazionale svizzera, che si era attivata immediatamente (e con successo) dopo la pubblicazione dei risultati del voto in Gran Bretagna per frenare il repentino rafforzamento del franco, ha compiuto a tale scopo manovre miliardarie. Indicative sono le statistiche pubblicate oggi, lunedì, dall'istituto centrale: nell'ultima settimana, gli averi in conto giro delle banche sono aumentati di 6,8 miliardi di franchi a 430,3 miliardi, mentre il totale di quelli a vista è cresciuto di 6,3 miliardi a 507,5 miliardi.

Il dato è collegato all'acquisto di divise estere (euro in questo caso), perché quando compie l'operazione la BNS accredita alle banche il corrispondente importo in franchi.

pon/ATS

Dal TG20:

Le manovre della BNS dopo la Brexit

Le manovre della BNS dopo la Brexit

TG 20:01 di lunedì 04.07.2016

Dal TG12.30:

Condividi