Ricarica facile e ottime prestazioni assicurano il successo di ibride plug-in come la Jeep Renegade
Ricarica facile e ottime prestazioni assicurano il successo di ibride plug-in come la Jeep Renegade (Stellantis Media)

Le ibride plug-in piacciono agli svizzeri

La clientela svizzera apprezza sempre più le ibride ricaricabili e il successo è dimostrato dagli ottimi risultati di modelli come la Jeep Renegade 4xe

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli ibridi plug-in stanno conoscendo una diffusione decisamente marcata sul mercato elvetico grazie all’efficacia del loro sistema di trazione, alle prestazioni ulteriormente migliorate rispetto alle varianti con solo motore termico e alle colonnine di ricarica sempre più presenti su tutto il territorio che permettono di rifornire le batterie praticamente ovunque.

Nello specifico, si stanno dimostrando molto apprezzate le soluzioni dell’ibrido ricaricabile con presa elettrica esterna come SUV compatto, tanto che determinate marche vendono in prevalenza questo genere di veicoli. E tra i costruttori che hanno saputo sfruttare al meglio le nuove tendenze dell’utenza svizzera nell’ambito delle trazioni alternative, utenza che ha un orientamento ormai sempre più vicino all’ambiente, figura per esempio Jeep.

L'aspetto pratico delle SUV compatte come la Jeep Renegade, apprezzate dagli elvetici
L'aspetto pratico delle SUV compatte come la Jeep Renegade, apprezzate dagli elvetici (Stellantis Media)

La marca americana, nell’orbita di Stellantis dal gennaio scorso e in precedenza sotto l’egida di FCA, ha lanciato l’anno scorso la variante ibrida plug-in del suo SUV compatto Renegade, il quale figura tra i modelli di questo genere più apprezzati dagli automobilisti svizzeri, tanto che a inizio 2021 ne sono stati immatricolati 105 – un risultato di tutto rispetto per una versione all’esordio.

L’attenzione per questo genere di auto è ribadita in casa Jeep dalle 99 unità (secondo i dati di Auto-Suisse) del suo “fratello maggiore” Compass vendute nei primi mesi di quest’anno in tutta la Svizzera, a conferma di quanto gli automobilisti, ma pure e soprattutto le automobiliste, siano ormai coinvolti dal successo degli ibridi con ricarica esterna.

La Renegade del resto è una vettura dalle notevoli qualità. Mossa da un brillante “milletré” a benzina unito a un motore elettrico, nella variante Trailhawk 4xe eroga 240 CV e una coppia di 270 Nm a soli 1'850 giri. Capace di sfiorare i 200 rari e di accelerare a 100 km/h in 7,1”, sa pure consumare poco: appena 2,3 l/100 km emettendo solo 54 grammi di CO2 al chilometro.

L'interno d'una ibrida plug-in è praticamente identico a quello di una
L'interno d'una ibrida plug-in è praticamente identico a quello di una "termica" (Stellantis Media)

Pratica, efficiente e brillante come la gemella solo termica, la Renegade 4xe è un’eccellente alternativa ai SUV compatti tradizionali, senza contare che la Trailhawk, ben equipaggiata (ha di serie sensori di parcheggio, svariati aiuti elettronici alla guida, fari a LED, trazione integrale specifica Selec-Terrain e molto altro) è in listino a prezzi competitivi, da 45’490 franchi, un valore che resta nella media di questa categoria di vetture.

Enrico Campioni
Condividi