Mercato auto in profondo rosso

Continua il calo verticale delle vendite in tutta Europa: a maggio -57% - Sempre più improbabile l'edizione 2021 del Salone di Ginevra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il mercato a quattro ruote europeo (comprendente Unione europea, AELS e Regno Unito) ha sofferto gli effetti della pandemia anche nel mese di maggio. Sono state infatti immatricolate 623'812 auto, in calo di ben il 57,2% rispetto alle 1'444'173 dello stesso mese del 2019. I dati sono dell'ACEA, l'associazione mantello dei costruttori europei di veicoli.

Tra i principali mercati, il peggior risultato è segnato dal Regno Unito (-89%) e Spagna (-73%). Il mese scorso in Svizzera e Liechtenstein la flessione è stata del 50,5% secondo Auto-Suisse.

Salone dell'auto di Ginevra a rischio

Il Salone internazionale dell'Automobile di Ginevra rischia il fallimento se non verrà trovata alcuna soluzione entro settembre. Lo ha affermato il suo neodirettore Sandro Mesquita. Un'edizione del 2021, che il cantone chiede in cambio di un prestito di 16,8 milioni, secondo lui non è possibile.

"Per il momento, non ci sono discussioni con lo Stato, nonostante le nostre chiamate", ha detto Mesquita in un'intervista pubblicata mercoledì dalla Tribune de Genève.

ATS/EBU/EnCa
Condividi