Offshore Leaks, i sospetti in Ticino

Diverse società e privati con conti nei paradisi fiscali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono una quarantina i file ticinesi degli Offshore Leaks. Il caso è scoppiato oggi: diversi media di tutto il mondo stanno indagando da mesi su migliaia di società e privati che avrebbero aperto società offshore per evadere il fisco. Fra questi vi sarebbero anche 300 privati e 70 società in tutta la Svizzera (vedi la cartina) , hanno annunciato oggi la SonntagsZeitung e Le Matin Dimanche.

In Ticino, oltre a Lugano (22 casi), i file riguardano Neggio (1), Comano (2), Cadro (1), Porza (1), Pregassona (1), Viganello (1), Castagnola (2), Paradiso (1), Gentilino (1), Bissone (2), Carabietta (1), Rovio (1), Mendrisio (1), Vacallo (1) e San Pietro (1).

Gli Offshore Leaks, come sono stati denominati dai media che partecipano all'inchiesta, contengono una quantità di informazioni superiore a tutte le fughe di dati bancari degli ultimi anni dalla Svizzera verso la Germania o la Francia, hanno sottolineato i due domenicali.


Condividi