Online, la morte dei negozi

La moria di commerci al dettaglio è dovuta, stando a un sondaggio, soprattutto all'e-commerce

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 73% dei dettaglianti svizzeri interpellati nell'ambito di un sondaggio svolto dall’istituto di ricerche di mercato Innofact AG per conto di Localsearch ritiene che il commercio online sia la causa principale della moria dei piccoli negozi. Molti punti vendita non vogliono, però, sbarcare sul web.

Il 59% di tutti i negozianti che oggi vendono esclusivamente in negozio escludono del tutto la possibilità di affidarsi, anche in futuro, allo shopping via internet; il 24% non ha ancora un'opinione precisa in merito e soltanto il 17% pensa che proporrà i propri prodotti anche online.

Quasi un interrogato su quattro (23%) distribuisce le proprie merci non soltanto presso la sede fisica dell'attività ma anche tramite e-commerce. La grande maggioranza (69%) continua tuttavia a puntare totalmente sul commercio tradizionale in negozio, mentre il restante 8% vende esclusivamente online.

Il 68% del campione si dice convinto che in futuro il commercio elettronico porterà a un ulteriore inasprimento della concorrenza e il 45% ritiene che il mercato virtuale sarà dominato da operatori multinazionali, escludendo ogni possibilità per le piccole realtà locali.

ats/mrj

Condividi