Il Gruppo PSA brilla in Europa anche grazie a modelli Opel come l'Insignia (RSI)

Tonfo del mercato auto europeo

Il calo è del 23,5% e l'introduzione delle normative WLTP frena il Gruppo VW e spiana la strada a PSA. Sui nove mesi è ancora +2,5%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il gruppo automobilistico francese PSA, di cui fa parte pure Opel, ha conquistato a settembre il primo posto del mercato automobilistico europeo, prestazione però molto legata alle difficoltà di Volkswagen ad adattarsi alle nuove normative, stando alle cifre pubblicate mercoledì. Le vendite nel vecchio Continente sono calate del 23,5% a settembre dopo la progressione del 31,2% in agosto.

L’Associazione dei costruttori europei di auto (ACEA) afferma che il tonfo del mercato a 1,09 milioni di veicoli rispetto al 2017 (1,43 milioni) è legato alle norme WLTP. Si pensa pure che le vendite ottime d’agosto siano legate a possibili sconti su auto in stock non più vendibili da settembre.

PSA ha limitato i danni con un calo delle immatricolazioni del 7,7% quando il Gruppo VW accusa un -48%. La quota di mercato dell’azienda francese è quindi salita al 18,2% mentre il Volkswagen Group è sceso al 15,8%. Terza è Renault che ha visto le consegne scendere del 27% a settembre. Sui nove mesi il mercato europeo rimane comunque in attivo del 2,5%.

ATS/AFP/EnCa
Condividi