Altre due persone sono state messe sotto sorveglianza
Altre due persone sono state messe sotto sorveglianza (keystone)

“Armato, non è intervenuto”

Il vice-sceriffo presente nel liceo di Parkland, dove 17 persone sono state uccise, non ha cercato di fermare l’assalitore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il vice-sceriffo assegnato alla sicurezza del liceo di Parkland, in Florida, dove sono stati uccisi 17 ragazzi "non è mai entrato" nell'edificio per cercare di fermare l’aggressore, Nikolas Crus, e ora si è "dimesso". Lo ha affermato giovedì sera (venerdì in Svizzera) lo sceriffo della contea di Broward, Scott Israel, nel corso di una conferenza stampa.

La guardia armata non ha rispettato il protocollo che prevede il confronto diretto con l’assalitore il prima possibile. Altri due vice, Edward Eason e Guntis Treijs, sono stati messi sotto sorveglianza mentre sono in corso le indagini per accertare se avrebbero potuto o meno fare di più per fermare il giovane.

ANSA/ludoC

Condividi