Da anni Obama prova a contrastare la lobby delle armi
Da anni Obama prova a contrastare la lobby delle armi (reuters)

Armi a scuola, Obama furioso

Ennesima sparatoria in una scuola americana, il presidente degli Stati Uniti si sfoga su internet

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dura reazione di Barak Obama all’ennesima sparatoria in una scuola americana, dove nello stato dell’Oregon martedì un ragazzo è stato ucciso.

Il presidente americano è intervenuto poche ore dopo sui social media sottolineando come gli Stati Uniti siano “l’unico paese sviluppato nel mondo dove accadono queste cose”.

“Gli Stati Uniti – continua lo sfogo – dovrebbero vergongnarsi per l’incapacità di varare leggi più severe sulle armi da fuoco. I politici sono terrorizzati dalla NRA”, la lobby delle armi.

“Io rispetto la tradizione e il diritto a possedere armi – ha aggiunto – ma è incredibile che non si riesca nemmeno a varare una legge che prevede i controlli preventivi su chi vuole acquistare delle armi”. Le disposizione in vigore, infatti, non prevedono verifiche in merito ai precedenti penali o a problemi legati a disturbi mentali degli acquirenti.

Red MM/ansa/ab

Condividi