La 55enne californiana potrebbe diventare la prima donna vicepresidente degli Stati Uniti (keystone)

Biden sceglie Kamala Harris come vice

La senatrice californiana è la prima donna nera candidata in un ticket per le presidenziali americane

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il candidato democratico Joe Biden ha scelto Kamala Harris come sua vice nella corsa alle presidenziali americane di novembre. La senatrice 55enne è la prima donna nera a correre in un ticket per le elezioni presidenziali nella storia degli Stati Uniti.

Figlia di un padre giamaicano e di una madre indiana, Harris è stata procuratrice generale della California, divenendo la prima donna e al contempo la prima persona nera a dirigere il sistema giudiziario dello Stato più popoloso d'America. Nel 2016 è stata eletta al Senato, diventando la seconda senatrice nera. Nel 2019 ha partecipato alla primarie democratiche, abbandonando però la corsa in dicembre.

Biden l'ha definita "combattente senza paura". Se a novembre dovesse vincere le elezioni contro Donald Trump, Harris farebbe di nuovo la storia diventando la prima donna vicepresidente degli Stati Uniti.

 

"Joe Biden può unire il popolo americano", ha twittato la senatrice, dicendosi "onorata" per la nomina. La sua candidatura appare significativa in un momento in cui il Paese è ancora scosso per la morte di George Floyd: un afroamericano deceduto a fine maggio mentre veniva arrestato dalla polizia a Minneapolis. La vicenda ha innescato una serie di accese proteste anti-razziste e contro l'uso della violenza da parte della polizia che si sono propagate anche al di fuori degli Stati Unti, sotto lo slogan #BlackLivesMatter ("Le vite dei neri contano").

 
Reuters/eb
Condividi