Un duro colpo a fine mandato per Barack Obama
Un duro colpo a fine mandato per Barack Obama (reuters)

Bocciato il veto di Obama

Camera e Senato respingono il blocco sulla legge che permette i risarcimenti ai parenti delle vittime dell'11 settembre 2001

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Congresso americano ha respinto a larga maggioranza il veto del presidente Barack Obama alla legge che prevede la possibilità di fare causa all'Arabia Saudita da parte delle famiglie delle vittime dell'11 settembre 2001. Contro il veto presidenziale hanno votato 97 senatori e, un solo democratico, Harry Reid, ha votato a favore.

Non è andata meglio alla Camera che lo ha respinto con 348 voti a favore e 77 contrari. E' la prima volta in otto anni che tale provvedimento dell'inquilino della Casa Bianca, "strumento" utilizzato 12 volte nei due mandati, viene respinto. Il portavoce della Casa Bianca, Josh Earnest ha giudicato il voto come "la cosa più imbarazzante che il Senato abbia fatto in decenni". Per Obama il pericolo di questa legge non sta solo nel fatto che potrebbe rendere difficoltosi i rapporti diplomatici ma anche perchè potrebbe esporre funzionari americani che lavorano fuori dal Paese a potenziali pericoli.

Negli attentati dell'11 settembre morirono quasi 3'000 persone e 15 dei 19 attentatori di al Qaeda erano sauditi, tuttavia non è stato mai provato il legame tra il Governo saudita ed i terroristi.

AFP/sdr

Dal TG 12.30:

USA, il Congresso boccia il veto di Obama

USA, il Congresso boccia il veto di Obama

TG 12:30 di giovedì 29.09.2016

Condividi