Lo schianto ha causato 176 vittime (Reuters)

Boeing: "I missili erano due"

Secondo quanto evidenziano le immagini diffuse dal New York Times avrebbero causato lo schianto avvenuto in Iran

L'aereo civile ucraino abbattuto in Iran lo scorso 8 gennaio è stato colpito da due missili lanciati da una base militare vicino a Teheran, secondo quanto emerge da un nuovo video diffuso martedì dal New York Times.

Le immagini, riprese da una telecamera di videosorveglianza e filmate da un cellulare, mostrano la traiettoria di due oggetti luminosi e due successive esplosioni nel cielo a distanza di pochi secondi.

Secondo il quotidiano si tratterebbe di due missili che hanno colpito il Boeing della compagnia ucraina International Airlines, schiantatosi poco dopo il decollo, causando 176 vittime.

Queste immagini sono "verificate" e, per la testata statunitense, spiegano "perché il transponder dell'aereo abbia smesso di funzionare pochi istanti prima di essere colpito da un secondo missile". Le immagini sono state riprese da una telecamera installata sul tetto di un edificio vicino al villaggio di Bid Kaneh, a 6 km da una base militare iraniana e a circa 30 km a Nord-Ovest dell'aeroporto internazionale di Teheran.

Iran, nuovi dettagli sull'aereo ucraino

Iran, nuovi dettagli sull'aereo ucraino

TG 12:30 di mercoledì 15.01.2020

 
AFP/AnP
Condividi