Alcune persone attraversano il confine tra la Colombia e il Venezuela (reuters)

Braccio di ferro sul Venezuela

Stati Uniti e Russia verso posizioni contrapposte al Consiglio di sicurezza dell'ONU

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli Stati Uniti hanno presentato un progetto di risoluzione sul Venezuela al Consiglio di sicurezza dell'ONU, in cui chiedono di agevolare l'accesso degli aiuti umanitari e un impegno affinché vengano indette elezioni presidenziali "libere e credibili". La bozza dà pieno sostegno al Parlamento venezuelano, il cui presidente Juan Guaidò ha assunto le funzioni dell'Esecutivo.

Il testo, tuttavia, è osteggiato dalla Russia, che starebbe invece preparando un documento alternativo, in cui esprime preoccupazione per le minacce di ricorrere all'intervento armato contro quella che viene definita l'integrità territoriale e l'indipendenza politica del Venezuela, e invita a trovare una soluzione pacifica.

Intanto un alto ufficiale delle forze armate, il colonnello Ruben Paz Jimenez, è passato dalla parte di Guaidò, disconoscendo l'autorità del presidente Nicolas Maduro e raccomandato ai militari di lasciar passare gli aiuti inviati dagli Stati Uniti e bloccati oltre frontiera proprio da Maduro.

Militari della guardia bolivariana bloccano l'accesso sul ponte Tienditas, al confine con la Colombia
Militari della guardia bolivariana bloccano l'accesso sul ponte Tienditas, al confine con la Colombia (keystone)

Guaidò, riconosciuto presidente ad interim del Venezuela da circa 40 paesi, venerdì ha dichiarato di non escludere l'intervento militare degli USA per estromettere Maduro.

 
AFP/NOT/eb
Condividi