Raqqa è stata liberata dai miliziani curdi, che hanno sconfitto le ultime sacche di resistenza degli jihadisti dell'autoproclamato Stato Islamico (IS): lo riferisce l'Osservatorio per i diritti umani (ONDUS). Le milizie filo-statunitensi hanno issato la propria bandiera all'interno dello stadio, ultimo bastione dell'IS nella "capitale" del Califfato. Nei dintorni della città siriana proseguono però sporadici combattimenti.

Centinaia di jihadisti dell'IS e migliaia di civili erano stati fatti evacuare da Raqqa domenica, in base a un accordo raggiunto tra le cosiddette Forze democratiche siriane, alleate degli americani, e lo Stato islamico, grazie alla mediazione di capi tribali locali.

Negli ultimi due giorni i combattimenti erano continuati tra le Forze democratiche siriane e altri miliziani dell'IS, che resistevano in una zona molto ristretta del centro. Tra di loro, secondo l'ONDUS, molti "foreign fighter".

ATS/M. Ang.

Condividi