Un soccorritore disseta un cane impegnato nella ricerca dei dispersi
Un soccorritore disseta un cane impegnato nella ricerca dei dispersi (keystone)

California, rientro lento

Incendi domati in diverse zone, sfollati sulla via del ritorno. Il bilancio provvisorio conta 41 morti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le autorità californiane hanno iniziato a permettere il rientro a una parte degli sfollati che erano stati costretti ad abbandonare le loro case, minacciate dai diversi incendi che hanno devastato il nord dello Stato americano.

I primi che potranno ripercorrere la strada verso casa sono i cittadini di due sobborghi di Santa Rosa, nella contea di Sonoma, insieme ai residenti di Geyserville e Healdsburg. La maggior parte delle persone che hanno perso la vita nei roghi (almeno 41 le vittime) sono state contate proprio nella contea di Sonoma. I dispersi sono ancora 88.

Il nord della California è stato incenerito da almeno 17 focolai, molti dei quali si sono fusi fra loro. I dispersi sono ancora centinaia. Complessivamente sono andati in fumo 89'740 ettari di territorio (una superficie superiore a quella di tutto il Sottoceneri). Gli incendi hanno colpito anche le celebri valli del vino: Sonoma e Napa Valley.

ATS/M. Ang.

Condividi