Torrenti di fango che hanno distrutto case e lasciato i cittadini senza corrente elettrica (keystone)

Frane e allagamenti in Giappone

Le piogge incessanti stanno colpendo duramente: almeno 2 morti e 19 dispersi e case distrutte dal fango ad Atami, a circa 200 chilometri a sud di Tokyo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le forti piogge degli ultimi giorni non stanno lasciando tregua al Giappone: almeno due persone sono morte e un'altra ventina risultano disperse a causa della frana che ha colpito oggi la prefettura giapponese centro orientale di Shizuoka, nella città di Atami a circa 200 km a sud di Tokyo. Lo ha detto ai giornalisti il governatore locale, Heita Kawakatsu.

"Due persone sono in stato di arresto cardiorespiratorio", ha precisato Kawakatsu, utilizzando la formula comune nel Paese per indicare un decesso prima della conferma da parte di un medico. "Il terreno ha ceduto sotto le piogge torrenziali" creando un fiume di fango che "ha spazzato via case e abitanti" e tagliando una strada nazionale, ha spiegato il governatore.

Le immagini trasmesse dalla televisione giapponese sono in effetti impietose: torrenti di fango che distruggono gli edifici cittadini, mentre i residenti cercavano un riparo.

"Ho sentito un rumore orribile e ho visto una frana che scendeva lungo il pendio mentre i soccorritori dicevano ai residenti di evacuare. Così sono corso in un posto più alto”, ha affermato un funzionario di un tempio buddista all'emittente statale NHK. "Quando sono tornato, le case e le auto davanti al tempio non c'erano più", ha detto.

Le autorità locali hanno chiesto l'aiuto dei militari per organizzare una missione di salvataggio, mentre i media giapponesi hanno riferito che il primo ministro Yoshihide Suga ha convocato i ministri sabato pomeriggio per discutere la situazione.

La frana è avvenuta alle 10.30 ora locale (le 3.30 in Svizzera) e più di 2’800 case nella zona sono senza corrente, secondo la compagnia elettrica Tepco.

Stagione delle piogge sempre più intensa

Gran parte del Giappone è attualmente nel mezzo della stagione delle piogge, che spesso causa inondazioni e frane, spingendo le autorità locali a emettere ordini di evacuazione. Secondo gli scienziati il fenomeno è esacerbato dal cambiamento climatico, poiché un'atmosfera più calda trattiene più acqua, aumentando il rischio e l'intensità delle precipitazioni estreme. Nel 2018, le inondazioni nel Giappone occidentale hanno ucciso più di 200 persone.

Sulla città di Atami sono caduti 313 mm di pioggia in sole 48 ore sabato, rispetto a una media di 242,5 mm per l’intero mese di luglio.

In Giappone 19 dispersi dopo una frana

In Giappone 19 dispersi dopo una frana

TG 12:30 di sabato 03.07.2021

Frana in Giappone, due morti

Frana in Giappone, due morti

TG 20 di sabato 03.07.2021

 
ATS/dielle
Condividi