Si soccorre una persona rimasta ferita nell'attacco a un ospedale di Kabul martedì (Keystone)

Giornata di stragi in Afghanistan

L'attacco non rivendicato a un ospedale di Kabul causa l'uccisione di 13 persone e un kamikaze si fa esplodere a un funerale: almeno 24 i morti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Kabul, in Afghanistan, è salito a 13 il numero delle vittime dell'attacco a un ospedale pubblico in cui opera anche l'ONG Medici Senza Frontiere. Tra le vittime vi sono anche due neonati. Altre 15 persone sono invece rimaste ferite.

Stando a una prima ricostruzione, diversi uomini armati hanno fatto irruzione martedì mattina nella struttura, aprendo il fuoco contro gli agenti di sicurezza. Al momento non è ancora stata avanzata nessuna rivendicazione.

E sempre martedì mattina, almeno 24 persone sono rimaste uccise e oltre 60 sono rimaste ferite quando un attentatore suicida ha attaccato la cerimonia funebre di un comandante di polizia nell'Afghanistan orientale.

I talebani hanno negato la responsabilità dell'attacco, avvenuto nel distretto di Khewa nella provincia di Nangarhar, non lontano dal confine pakistano, che ha da tempo una forte presenza di militanti del sedicente Stato islamico e dei talebani stessi.

ATS/EnCa
Condividi