Il premier belga Charles Michel
Il premier belga Charles Michel (keystone)

"Giornata triste per il Belgio"

Il primo ministro Charles Michel: "Violenza cieca e vigliacca". Poi ha annunciato nuove misure di sicurezza

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I due attentati hanno causato la morte di numerose persone, si parla di una ventina, e il ferimento grave di molte altre. “E’ una giornata molto triste per il Belgio” ha specificato il primo ministro Charles Michel in una conferenza stampa, aggiungendo che "cerchiamo di mettere in sicurezza le zone più a rischio della città, la prima urgenza è il trattamento delle vittime trasportate nei differenti ospedali, la minaccia è al livello 4, abbiamo preso misure di sicurezza addizionali, restrizioni ai trasporti comuni, frontiere chiuse".

Il premier ha qualificato di “violenza cieca e vigliacca” gli attentati che nella mattina di martedì hanno scosso la capitale belga. Attentati che hanno colpito l’area partenze dell’aeroporto di Zaventem e la stazione della metropolitana di Maalbeek, a due passi dalla sede delle istituzioni UE.

“Temevamo un attentato dopo gli arresti di venerdì e le operazioni anti terrorismo delle ultime settimane legate alle stragi di Parigi e lo stesso si è verificato”. Il premier ha altresì chiesto alla popolazione di “mantenere la calma e di essere solidali”.

ATS/ANSA/AFP/Swing

Condividi