Idlib, l'ONU lancia l'allarme

Secondo un rapporto sono diversi i crimini di guerra perpetrati nella città siriana dallo scorso novembre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Decine di crimini di guerra e di possibili crimini contro l'umanità sono stati perpetrati a Idlib dallo scorso novembre all'inizio di giugno. Nel suo rapporto pubblicato martedì a Ginevra, la Commissione d'inchiesta indipendente dell'ONU sulla Siria ha denunciato decine di aggressioni "emblematiche" nei mesi scorsi contro centri sanitari, scuole, mercati e case.

Le violenze hanno causato la fuga di un milione di civili in tre mesi, a causa di atti che vanno dai bombardamenti indiscriminati agli arresti e alle torture. Il presidente della Commissione, Paulo Sergio Pinheiro, si è detto "inorridito". "È chiaro che il Governo siriano e i gruppi terroristici hanno violato il diritto umanitario internazionale", ha aggiunto.

Gli investigatori sono preoccupati che la situazione si stia deteriorando a causa della pandemia. "I civili hanno bisogno di un accesso senza ostacoli all'assistenza umanitaria", ha affermato Pinheiro, chiedendo al Consiglio di sicurezza dell'ONU di ampliare la possibilità di consegnare aiuti da altri Paesi.

ATS/AnP
Condividi