Papa Francesco, raccolto in preghiera nella basilica di San Pietro
Papa Francesco, raccolto in preghiera nella basilica di San Pietro (keystone)

Il Papa invita all'accoglienza

Appello del Pontefice per gli ultimi e i migranti nella Veglia della notte di Natale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Papa è tornato a chiedere attenzione per le sofferenze degli ultimi e dei migranti, in fuga da guerre e miseria, nel corso della celebrazione della Veglia della notte di Natale, nella basilica di San Pietro. "Maria e Giuseppe dovettero abbandonare la loro casa e arrivarono a Betlemme, una città che non li voleva", ha ricordato Francesco.

L'argentino Jorge Bergoglio, nipote di migranti italiani, ha fatto del destino dei rifugiati uno dei temi fondamentali del suo pontificato, iniziato quasi cinque anni fa. Il Papa ha detto, da Roma, che i migranti sono spesso "espulsi dalla loro terra" da leader disposti a "versare sangue innocente".

"Il Natale è il momento di trasformare la forza della paura in una forza di carità". "Nessuno dovrebbe sentire di non avere alcun posto su questa Terra", ha detto il Pontefice.

Il leader di 1,3 miliardi di cattolici nel mondo, che ha appena festeggiato i suoi 81 anni, affronterà il suo quinto messaggio natalizio "Urbi et orbi" ("alla città e al mondo") lunedì, davanti ai fedeli riuniti in piazza San Pietro.

 

Natale, il messaggio del Papa

Natale, il messaggio del Papa

TG 20 di lunedì 25.12.2017

ATS/Massimiliano Angeli

L'angelus del Papa

L'angelus del Papa

TG 20 di martedì 26.12.2017

Natale, il messaggio del Papa

Natale, il messaggio del Papa

TG 20 di lunedì 25.12.2017

 

Condividi