Il dramma di Nuova Delhi: "Ho paura"

Pandemia: la dura testimonianza di Vishal Arora, giovane professore di italiano in India che ha vissuto per alcuni anni in Ticino dopo gli studi all'USI

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Nuova Delhi abbiamo raccolto la drammatica testimonianza di Vishal Arora, un giovane professore indiano che insegna italiano in India e che ha vissuto per alcuni anni in Ticino, oltre ad aver studiato all’Università della Svizzera italiana (USI) a Lugano.

Nelle ultime ore, in India, si sono contati oltre 400'000 nuovi casi di Covid e la situazione è drammatica e fuori controllo. Vishal ci ha raccontato che la sanità è al collasso e che le persone muoiono per la strada senza ricevere alcun aiuto. È terrorizzato, ma ha trovato la forza di raccontarci quello che sta succedendo nel suo Paese e non si è risparmiato a puntare il dito contro il primo ministro indiano Narendra Modi che, a suo dire, ha preferito fare la campagna elettorale, con assembramenti di migliaia di persone senza mascherina, come anche autorizzare i riti religiosi sul fiume Gange che hanno portato, in alcuni casi, oltre nove milioni di persone ammassate in spazi ridotti.

Vishal ci ha anche raccontato che manca ossigeno e che il mercato nero delle bombole sta facendo affari d’oro. Nella video intervista da Nuova Delhi tutto il suo drammatico racconto sul disastro umanitario che sta decimando l’India.

Daniele Compatangelo
Condividi