Timide per ora le proteste nella capitale Giacarta, ma le nuove leggi sono denunciate anche dai quotidiani nazionali
Timide per ora le proteste nella capitale Giacarta, ma le nuove leggi sono denunciate anche dai quotidiani nazionali (keystone)

Indonesia, niente sesso prima o fuori dal matrimonio

Il parlamento ha approvato un nuovo codice penale che criminalizza i rapporti extraconiugali di ogni tipo, così come la convivenza di coppie non sposate

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In Indonesia il sesso prematrimoniale ed extraconiugale sarà punito per legge. Lo ha deciso oggi (martedì) il Parlamento indonesiano, approvando degli emendamenti legislativi che apportano modifiche significative al codice penale del Paese.

Il vicepresidente del Parlamento, Sufmi Dasco Ahmad, si è detto favorevole al testo, che ha ottenuto la maggioranza dei voti in plenaria e che è criticato dai suoi detrattori come una battuta d'arresto per le libertà nel Paese a maggioranza musulmana. "Abbiamo fatto del nostro meglio per tenere conto delle questioni importanti e delle diverse opinioni che sono state discusse. Tuttavia, è tempo per noi di prendere una decisione storica sulla modifica del codice penale e di lasciarci alle spalle il codice penale coloniale che abbiamo ereditato", ha detto da parte sua il ministro della Giustizia indonesiano Yasonna Laoly.

Tra gli articoli più controversi del codice appena adottato vi è la criminalizzazione dei rapporti sessuali extraconiugali, così come la convivenza delle coppie non sposate. Queste regole potrebbero avere, secondo le organizzazioni per i diritti umani, un forte impatto anche sulla comunità Lgbtq+ in Indonesia, dove il matrimonio tra persone dello stesso sesso non è consentito.

Il nuovo codice si applicherà sia agli indonesiani sia agli stranieri, ma non entrerà in vigore prima di tre anni per consentire la stesura dei regolamenti attuativi.

Il portavoce del ministero della Giustizia indonesiano Albert Aries ha difeso gli emendamenti prima del voto, affermando che la legge proteggerà l'istituzione del matrimonio. Ha aggiunto che gli atti sessuali prematrimoniali ed extramatrimoniali potranno essere denunciati solo dal coniuge, dai genitori o dai figli, il che di fatto limita la portata del testo. I critici della nuova legge l'hanno però denunciata come un attacco alla libertà morale.

L'attuale Codice penale dell'Indonesia risale all'epoca coloniale olandese e la sua revisione è stata oggetto di dibattito per decenni. Secondo i gruppi per i diritti, i nuovi emendamenti sottolineano un crescente scivolamento verso il fondamentalismo in un Paese a lungo acclamato per la sua tolleranza religiosa, con il secolarismo sancito dalla sua Costituzione.

“Una morte per la democrazia indonesiana”

Gli editoriali dei giornali nazionali hanno denunciato le nuove leggi: il quotidiano Koran Tempo ha affermato che il codice ha toni "autoritari", mentre il Jakarta Post ha espresso "gravi preoccupazioni" sulla loro applicazione.

“Questo non è solo un passo indietro, ma una morte per la democrazia indonesiana", ha dichiarato da parte sua Citra Referandum, un avvocato dell’Istituto di assistenza legale indonesiano. "Il processo non è stato affatto democratico" ha aggiunto.

Sul fronte delle proteste finora la risposta pubblica al nuovo codice è stata invece tenue, con solo piccole dimostrazioni tenutesi nella capitale lunedì e martedì.

 
ATS/Reuters/dielle
Condividi