Continuano le proteste in Iran, sostenute anche da altri paesi
Continuano le proteste in Iran, sostenute anche da altri paesi (Keystone)

Iran, "migliaia di arresti e 76 morti"

Non si ferma la repressione contro chi protesta in piazza per la morte di Mahsa Amini, la 22enne che era in custodia della polizia morale - Preoccupazione ONU

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Prosegue la repressione da parte del regime iraniano nei confronti dei manifestanti scesi in piazza per protestare per il caso di Mahsa Amini, la 22enne morta mentre era in custodia della polizia morale, che l'aveva arrestata perché non portava il velo in modo appropriato.

L'ONG Iran Human Rights (IHR), con sede a Oslo, ha dichiarato che "almeno 76 persone sono morte", tra cui "sei donne e quattro bambini", affermando di aver ottenuto "video e certificati di morte che confermano spari con armi da fuoco sui manifestanti". Secondo l'agenzia FARS, invece, "circa 60 persone sono state uccise" dall'inizio delle proteste il 16 settembre. La polizia ha dichiarato che 10 poliziotti sono stati uccisi.

Intanto sono quasi 3'000 le persone arrestate a Teheran, in oltre 10 giorni di proteste. Lo rende noto IranWire.

 
Condividi