Giovedì in giornata si esauriranno al Quirinale le consultazioni per risolvere la crisi di Governo (Reuters)

Italia, due visioni per il futuro

Sergio Mattarella ha incontrato Fratelli d'Italia e Forza Italia, che spingono verso li voto, ed il PD, che punta invece a un Governo con i 5Stelle

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

E’ in corso oggi, giovedì, la seconda quanto decisiva giornata di consultazioni tra il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella e le forze politiche di maggior peso. Sono infatti già saliti o saliranno nel pomeriggio dopo le 16.00 al Quirinale i maggiori leader coinvolti nella crisi di Governo nella vicina Penisola.

In mattinata Mattarella ha incontrato Giorgia Meloni, ai vertici di Fratelli d’Italia, che ha confermato le posizioni da lei espresse pubblicamente dopo le elezioni europee e rimarcate dopo la fine dell’Esecutivo di Giuseppe Conte, ossia un ritorno alle urne il più rapidamente possibile. “Le elezioni sono l’unico esito possibile, rispettoso dell’Italia, dei suoi interessi, del suo popolo e della Costituzione”, ha dichiarato, evocando l’intesa già definita con la Lega e, forse, con Forza Italia.

È stata poi la volta del segretario del Partito democratico (PD), Nicola Zingaretti, il quale ha informato il capo dello Stato italiano che la sua formazione politica è “pronta a un Governo di svolta con il Movimento 5Stelle”. Zingaretti ha dichiarato di aver espresso “la disponibilità a verificare un’eventuale maggioranza e l’avvio di una fase politica nuova, nel segno della discontinuità politica e programmatica”. Il segretario PD ha poi ribadito che esistono “cinque principi non negoziabili” (tra cui la conferma della vocazione europeista e nuove politiche europee di gestione dei migranti) per concretizzare il possibile accordo con i 5Stelle.

Silvio Berlusconi, alla guida della delegazione di Forza Italia, è stato l’ultimo a incontrare il presidente Mattarella prima dell’ora di pranzo e ha spiegato di aver precisato al presidente l’esigenza di “costituire in Parlamento una maggioranza di centrodestra che corrisponda al sentire degli italiani. Qualora non fosse possibile, la strada maestra è una sola, ovvero elezioni anticipate”.

Nel tardo pomeriggio saliranno al Quirinale le delegazioni di Lega e Movimento 5Stelle.

Italia, secondo giorno di consultazioni

Italia, secondo giorno di consultazioni

TG 12:30 di giovedì 22.08.2019

 
ATS/AFP/Reuters/EnCa
Condividi