Valdis Dombrovskis (reuters)

L'UE boccia la manovra italiana

Verso la procedura d'infrazione, non rispettato il criterio del debito. OCSE: "Italia rischio per l'Europa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Commissione europea ha respinto mercoledì la manovra finanziaria italiana. "La nostra analisi di oggi - rapporto 126.3 - suggerisce che il criterio del debito deve essere considerato come non rispettato. Concludiamo che l'apertura di una procedura per deficit eccessivo basata sul debito è quindi giustificata". Lo scrive la Commissione UE nel suo rapporto sul debito italiano.

 

La manovra italiana vede un "non rispetto particolarmente grave" delle regole di bilancio, in particolare della raccomandazione dell'Ecofin dello scorso 13 luglio. E' quanto rileva la Commissione UE nella valutazione. E' con "rammarico" quindi che Bruxelles "conferma" la sua precedente valutazione della bozza del bilancio dell'Italia. La manovra "avrà un impatto negativo sulla crescita e porterà nuova austerità. "Negli anni scorsi l'Italia ha fatto progressi nella stabilizzazione della sua economia e il ritorno alla crescita e alla creazione di lavoro. L'incertezza crescente di oggi rischia di minare questi progressi", ha detto il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis.

Italia, al via la procedura di infrazione

Italia, al via la procedura di infrazione

TG 12:30 di mercoledì 21.11.2018

 

Intanto la capoeconomista dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), Laurence Boone, ha dichiarato che in Europa "ci sono rischi" e uno di questi "è l'Italia". Boone ha evocato, tra l'altro, "l'innalzamento dello spread", una situazione che converrebbe scongiurare, anche se l'OCSE ritiene che il rischio di contagio agli altri paesi "sia limitato".

ANSA/M. Ang.

Condividi