Foto d'archivio (keystone)

La Francia vieta i viaggi dal Regno Unito

Dalla mezzanotte di sabato "obbligo di avere un motivo essenziale per viaggiare, sia per non vaccinati sia per vaccinati"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Francia vieterà i viaggi non essenziali da e per il Regno Unito da sabato, nel tentativo di rallentare la diffusione della variante Omicron del coronavirus: lo ha reso noto giovedì il Governo francese.

Dalla mezzanotte di sabato ci sarà "l'obbligo di avere un motivo essenziale per viaggiare o venire dal Regno Unito, sia per i non vaccinati sia per i vaccinati... Le persone non possono viaggiare per motivi turistici o professionali", ha reso noto il Governo francese in un comunicato, aggiungendo che i cittadini francesi e i cittadini dell'UE potranno ancora rientrare in Francia dal Regno Unito.

Giovedì mattina il portavoce del Governo, Gabriel Attal, ha anticipato le misure restrittive che Parigi si prepara a introdurre. "Ridurremo la validità del test per venire in Francia da 48 ore a 24 ore", ha detto. "Limiteremo le ragioni per venire in Francia dal Regno Unito, (il viaggio) sarà limitato ai cittadini e residenti francesi e alle loro famiglie. Il turismo o i viaggi d'affari per le persone che non hanno nazionalità francese o europea o non sono residenti saranno limitati".

Inoltre, ha proseguito, le persone che tornano dal Regno Unito "dovranno registrarsi su una app e dovranno porsi in autoisolamento per sette giorni in un luogo di loro scelta controllato dalle forze di sicurezza, ma questo (periodo) può essere ridotto a 48 ore se un test (anti-Covid con risultato) negativo viene effettuato in Francia".

Questa politica, ha concluso Attal, mira a "stringere la rete" per rallentare la diffusione dei casi di Omicron in Francia e permettere alla campagna vaccinale francese di guadagnare terreno: "La nostra strategia è quella di ritardare il più possibile lo sviluppo di Omicron nel nostro Paese e approfittarne per portare avanti la campagna delle dosi booster".

ATS/M. Ang.
Condividi