Marco Sieber (Keystone)

La Svizzera avrà un nuovo astronauta

Il 33enne Marco Sieber di Bienne è stato selezionato dall'Agenzia spaziale europea - Oltre 22'500 persone si erano candidate

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera avrà un nuovo astronauta: si tratta del 33enne Marco Sieber di Bienne (BE). Lo ha annunciato mercoledì a Parigi l'Agenzia spaziale europea (ESA). Sinora il primo e unico astronauta elvetico è Claude Nicollier.

Il 33enne - che di professione è medico - è stato selezionato tra le oltre 22'500 candidature che l'ESA ha ricevuto negli ultimi mesi. Il bando per la selezione degli astronauti era stato aperto nel marzo del 2021.

Gli altri astronauti selezionati sono Sophie Adenot (Francia), Pablo Alvarez (Spagna), Rosemarie Cougan (Regno Unito) e Raphaël Liégeois (Belgio).

Marco Sieber, nuovo astronauta svizzero

Marco Sieber, nuovo astronauta svizzero

TG 20 di mercoledì 23.11.2022

 

Al via un anno di addestramento

I nuovi candidati ESA prenderanno servizio, nell'aprile del 2023, presso il Centro europeo addestramento astronauti a Colonia, in Germania, per una formazione di base di dodici mesi. In seguito saranno formati per la Stazione spaziale internazionale e per missioni specifiche.

Un astronauta con disabilità fisiche

L'ESA ha inoltre selezionato un astronauta con una disabilità fisica. Si tratta del britannico 41enne John McFall, che all'età di diciannove anni ha subito l'amputazione di una gamba a seguito di un incidente con la moto. Per questo ruolo sono state presentate 275 candidature. McFall prenderà parte a un progetto per l'inclusione di astronauti con disabilità fisiche in voli spaziali e altre missioni future.

"Un momento straordinario per il volo spaziale"

"Questa classe di astronauti - ha affermato il direttore generale ESA Josef Aschbacher - porta ambizione, talento e diversità per il nostro futuro". Si parla dell'esplorazione a bordo della Stazione spaziale internazionale, come pure "delle missioni verso la luna e oltre".

"Per il volo spaziale umano e per l'Europa, questo è un momento straordinario: dopo il successo del lancio di Artemis I con il modulo di servizio europeo dell'ESA che alimenta Orion, siamo in prima linea nell'esplorazione umana dello spazio" ha detto David Parker dell'ESA.

La squadra di riserva

Sono stati scelti anche cinque astronauti di riserva. L'ESA ha così per la prima volta istituito una squadra di riserva, composta da candidati astronauti che hanno superato l'intero processo di selezione ma che al momento non possono essere reclutati.

L'impegno elvetico nello spazio


"Accelerare l'utilizzo dello spazio in Europa". È con questo slogan che, il 22 e il 23 novembre a Parigi, ha avuto luogo il Consiglio ministeriale dell'Agenzia spaziale europea (ESA). Nell'ambito di tale incontro, la Svizzera si è impegnata a contribuire a tutti i programmi dell'ESA con un budget di oltre 600 milioni di franchi. E gli Stati membri dell'Agenzia hanno deciso di investire circa 17 miliardi di euro nei prossimi anni. La Confederazione ha inoltre sottoscritto - come fa sapere la Confederazione in una nota diffusa mercoledì - diversi programmi che spaziano dall'osservazione terrestre alle nuove tecnologie di telecomunicazione fino all'esplorazione e ai vettori di lancio.


 
L'astronauta svizzero

L'astronauta svizzero

Il Quotidiano di mercoledì 25.11.2015

Pa.St.
Condividi