Un piatto pieno, un miraggio per milioni di persone
Un piatto pieno, un miraggio per milioni di persone (Keystone)

La più grave crisi umanitaria dal 1945

Oltre 20 milioni di persone colpite da fame e carestia; tre milioni di persone in più rispetto a gennaio soffrono cronicamente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Il mondo si trova di fronte alla più grande crisi umanitaria dal 1945 con oltre 20 milioni di persone colpite da fame e carestia": lo ha detto ieri sera (venerdì) il capo degli affari umanitari delle Nazioni Unite, Stephen O'Brien."Senza sforzi globali collettivi e coordinati, la gente morirà di fame, e molti altri soffriranno e moriranno a causa delle malattie", ha aggiunto O'Brien durante una riunione del Consiglio di Sicurezza Onu. Il vicesegretario generale ha quindi chiesto l'invio immediato di fondi per lo Yemen, il Sud Sudan, la Somalia e la Nigeria.

Stephen O'Brien durante il suo intervento al Consiglio di Sicurezza ONU
Stephen O'Brien durante il suo intervento al Consiglio di Sicurezza ONU (Keystone/ONU)

"La più grande crisi umanitaria è in Yemen, dove i due terzi della popolazione, 18,8 milioni di persone, hanno bisogno di aiuti umanitari - ha sottolineato O'Brien-. Rispetto al mese di gennaio ci sono tre milioni di persone in più che soffrono la fame cronicamente".

ANSA/aost

dal TG 12.30 del

Dal TG 20 del

Svizzera e aiuto umanitario

Svizzera e aiuto umanitario

TG 20 di sabato 11.03.2017

Condividi