Migliaia di tonnellate di nitrato d'ammonio sono esplose nell'area del porto
Migliaia di tonnellate di nitrato d'ammonio sono esplose nell'area del porto (keystone)

Libano, "i fondi non bastano"

La Catena della Solidarietà ha già raccolto donazioni per 4,2 milioni di franchi, ma rilancia l’appello per sostenere le ONG attive a Beirut

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Catena della Solidarietà ha già raccolto 4,2 milioni di franchi in donazioni per il Libano: fondi che tuttavia non bastano per finanziare l’operato delle ONG che lavorano a favore degli abitanti di Beirut, città martoriata dalla spaventosa esplosione avvenuta nell’area portuale lo scorso 4 agosto. La fondazione rilancia per questo il suo appello alle donazioni, che possono essere effettuate online al sito www.catena-della-solidarieta.ch o direttamente sul conto postale 10-15000-6 con la menzione “Emergenza Libano”.

Sin dall’indomani della catastrofe, otto ONG partner della Catena della Solidarietà (Caritas, Croce Rossa Svizzera, EPER, Medair, Medici senza frontiere, Terre des hommes-Aiuto all’infanzia, Save the Children, Handicap International) si sono mobilitate per aiutare la popolazione libanese. “Due settimane dopo, gli aiuti d’emergenza continuano a essere forniti – si legge in un comunicato della Catena della Solidarietà –, ma le nostre organizzazioni partner stanno già orientando il loro operato verso una prospettiva a medio e lungo termine. Il rafforzamento dei servizi medici permetterà di continuare a curare i feriti e di gestire il numero crescente di malati di Covid-19, mentre alla distribuzione di acqua, cibo e beni di prima necessità si aggiungeranno gli aiuti finanziari diretti. La distribuzione di materiale per coprire provvisoriamente le finestre e i muri distrutti dall’esplosione lascerà gradualmente il posto agli aiuti finanziari, che consentiranno alle famiglie più vulnerabili di effettuare le riparazioni più urgenti. I bambini e gli adulti più colpiti dalla tragica esplosione potranno inoltre ricevere sostegno psicologico per mitigare le conseguenze del trauma".

Gli aiuti svizzeri al Libano

Gli aiuti svizzeri al Libano

TG 20 di lunedì 17.08.2020

Red.MM
Condividi