Salvataggio Lufthansa, i vertici respingono le richieste UE (keystone)

Lufthansa, regna l'incertezza

I vertici della compagnia rispediscono all'UE le richieste per concedere il via libera al salvataggio; Merkel promette battaglia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Torna l'incertezza sul destino di Lufthansa (che controlla anche Swiss). La compagnia aerea tedesca ha infatti deciso di respingere alcune richieste della Commissione europea chiamata ad approvare il pacchetto di aiuti pubblici da 9 miliardi di euro destinati al salvataggio dell’azienda.

Così la decisione definitiva dei vertici della compagnia è stata rinviata per poter esaminare con maggiore attenzione l’impatto economico delle condizioni imposte dall’UE. Bruxelles chiede infatti a Lufthansa di rinunciare ad alcuni suoi di alcuni slot (diritti di decollo e atterraggio) negli scali di Francoforte e Monaco di Baviera. Secondo il Consiglio di sorveglianza di Lufthansa ciò implicherebbe un considerevole indebolimento delle funzioni di hub dei due principali scali nazionali dell’azienda.

Lufthansa può contare sull’appoggio della cancelliera Angela Merkel che promette battaglia a Bruxelles e ha definito “inaccettabili” le condizioni dell’UE. Ma la questione non si chiude così. La compagnia irlandese low cost Ryanair ha annunciato l’intenzione di ricorrere in sede europea contro la decisione di sostegno del Governo di Berlino ritenendo il salvataggio come un elemento di distorsione della concorrenza; tutto il settore dell’aviazione è stato colpito dalla pandemia di coronavirus e quindi non “è giusto sostenere con aiuti pubblici la sola Lufthansa”.

RG/Swing

Condividi