Manifestazioni e contromanifestazioni in piazza a Minsk (keystone)

Lukashenko: "Pronto a riforme"

Il rieletto presidente dice di voler seguire la volontà dei bielorussi, "ma non abbandonerò questo Paese"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'opposizione bielorussa è scesa di nuovo in piazza a Minsk, a una settimana dalla contestata sesta rielezione di Alexander Lukashenko, per quella che è stata anticipata come "Marcia per la libertà". Nelle strade della capitale sono sfilate, secondo stime indipendenti, circa 100'000 persone.

Domenica il capo di Stato si è rivolto intanto ai suoi sostenitori, riuniti per una contromanifestazione: “Sono pronto ad attuare riforme anche domani se è questo che vuole la gente ma non abbandonerò questo Paese”. Ha poi denunciato le pressioni straniere: “Aerei e carri armati sono stati dispiegati a poca distanza dai nostri confini”, ha detto, prima di aggiungere che non si piegherà a Lettonia, Lituania, Polonia e Ucraina, che chiedono nuove elezioni.

Parallelamente Mosca ha dal canto suo garantito il sostegno al presidente se la situazione in Bielorussia  dovesse peggiorare, così come previsto dagli accordi militari tra i due Paesi.

ATS/mrj

Mosca pronta a sostenere la Bielorussia

Mosca pronta a sostenere la Bielorussia

TG 20:30 di domenica 16.08.2020

Condividi