Malala è tornata in Pakistan a sei anni dall'attentato compiuto dai talebani
Malala è tornata in Pakistan a sei anni dall'attentato compiuto dai talebani (Reuters)

Malala è tornata in Pakistan

La premio Nobel ha incontrato il Premier Abbasi e discusso dell'istruzione delle sue giovani concittadine

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai è tornata giovedì in Pakistan per la prima volta, dopo che sei anni fa fu gravemente ferita in un attentato rivendicato dai talebani. Lo ha rivelato un’emittente televisiva locale. In assenza di un annuncio ufficiale per ragioni di sicurezza, alcune fonti hanno confermato che la ragazza, i suoi familiari più stretti e i responsabili della Fondazione da lei creata per la promozione dell'istruzione delle bambine, sono giunti nella capitale pachistana in nottata con un volo proveniente da Dubai.

Sempre giovedì la premio Nobel, che ha vent’anni e che resterà nel paese fino al 2 aprile, è stata ricevuta dal primo ministro Shahid Khaqan Abbasi e ha incontrato responsabili governativi per discutere le prospettive legate all’istruzione, soprattutto delle giovani pachistane, nelle aree più arretrate della sua nazione. Non si sa se Malala visiterà la sua città natale, Mingora, dove all'età di 14 anni fu attaccata dai talebani, che la ferirono gravemente sfigurandole il viso.

ATS/Reuters/EnCa

Malala è tornata in Pakistan

Malala è tornata in Pakistan

TG 20 di giovedì 29.03.2018

Malala torna in Pakistan

Malala torna in Pakistan

TG 12:30 di giovedì 29.03.2018

Condividi