Patricia Rizzo insieme al cugino che ha annunciato la morte su Facebook
Patricia Rizzo insieme al cugino che ha annunciato la morte su Facebook (Facebook)

"Mamma Europa" è morta

Patricia Rizzo, 48enne italo-belga che lavorava come funzionaria dell’Unione, è stata identificata tra le vittime

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Patricia Rizzo, 48 anni e funzionaria italo-belga della Commissione europea, è stata identificata tra le vittime degli attentati di Bruxelles. Sposata e madre di un bimbo, era dispersa da tre giorni, viaggiava nella carrozza della metropolitana colpita alla stazione di Maelbeek, vicina agli uffici dove lavorava.

Il cugino, Massimo Leonora, su Facebook: «Purtroppo Patricia non è più con noi»
Il cugino, Massimo Leonora, su Facebook: «Purtroppo Patricia non è più con noi» (Facebook)

La notizia è stata comunicata dal cugino oggi, venerdì su Facebook, subito dopo le analisi del DNA. Patricia viveva in Belgio, ma aveva origini italiane: la sua famiglia veniva da Calascibetta, in provincia di Enna. I familiari della donna, secondo quanto si apprende alla Farnesina, sono in queste ore assistiti dall'ambasciata italiana a Bruxelles per effettuare le operazioni di riconoscimento, rese complicate dalle condizioni in cui si trovano i corpi delle vittime degli attentati.

Très chers amis, d'abord merci pour vos soutiens, vos aides et ce des différents pays...Malheureusement Patricia n'est...

Pubblicato da Mass Leone su  Venerdì 25 marzo 2016

Patricia Rizzo lavorava da qualche anno all’ERCEA, l’agenzia del Consiglio europeo per la ricerca. Da martedì mattina, quando Bruxelles è piombata nel caos e nel panico, le sue tracce si erano perse. Ogni mattina prendeva proprio la metro scelta dai terroristi per l’attentato. In queste ore iniziano ad essere ufficializzati i primi nomi dei 32 morti nell’attacco del 22 marzo.

Ansa/px

Condividi