La fauna marina è sempre più vulnerabile
La fauna marina è sempre più vulnerabile (Keystone)

Mascherina fatale per un pinguino

L'animale è stato trovato morto in Brasile. Gli ambientalisti sono sempre più preoccupati per l'aumento dei rifiuti provocati dalla pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La morte di un pinguino, causata dall'ingestione di una mascherina N-95 in Brasile, sta preoccupando gli ambientalisti per il crescente aumento dei "rifiuti della pandemia" da coronavirus, che rappresentano una nuova minaccia per la fauna marina sempre più vulnerabile.

L'autopsia sull'animale, trovato a Sao Sebastiao sulla costa nord dello Stato di San Paolo, ha confermato che il decesso dell'esemplare (un pinguino di Magellano) è avvenuta a causa di una mascherina di protezione del modello N-95, indicata per uso ospedaliero, che gli esperti hanno rinvenuto all'interno dello stomaco dell'animale.

La necroscopia è stata eseguita dall'Istituto Argonauta, responsabile del monitoraggio delle spiagge della costa nord di San Paolo per aiutare nella conservazione delle zone costiere.

Radiogiornale delle 07.00 del 09.07.2020: l'intervista all'oceanografo Nick Mallos, di Manjula Bhatia
Radiogiornale delle 07.00 del 09.07.2020: l'intervista all'oceanografo Nick Mallos, di Manjula Bhatia
 
FD/ATS
Condividi