In pieno giorno a Baghdad
In pieno giorno a Baghdad (AP)

Mille ricoveri per una tempesta di sabbia

Ospedali iracheni e siriani sotto pressione a causa dei problemi respiratori provocati da un fenomeno sempre più frequente

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Più di mille persone sono state ricoverate in ospedale nelle ultime ore per problemi respiratori a causa di una tempesta di sabbia che ha colpito le regioni occidentali dell’Iraq, la capitale Baghdad nonché la Siria orientale e nord-orientale.

Il pronto soccorso dell'ospedale lSheik Zayed
Il pronto soccorso dell'ospedale lSheik Zayed (AP)

I media iracheni affermano che si tratta della quinta tempesta di sabbia dall'aprile scorso e che la frequenza di questi eventi è aumentata nel corso degli ultimi anni. L'Iraq è considerato uno dei cinque paesi al mondo più vulnerabili ai cambiamenti climatici e alla desertificazione, affermano gli esperti.

 

Ad aprile, gli aeroporti internazionali di Baghdad e Najaf erano stati costretti a sospendere i voli a causa di fenomeni analoghi. Il Ministero dell'ambiente iracheno aveva affermato allora che entro il 2050 l'Iraq sarà investito per circa 300 giorni all'anno da polveri e sabbia.

Diem/ANSA
Condividi