Durante la lettura del verdetto
Durante la lettura del verdetto (keystone)

Mladic colpevole di genocidio

L’ex comandante militare dei serbi di Bosnia è stato condannato all’ergastolo in relazione alla strage di Srebrenica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ratko Mladic è stato ritenuto colpevole di genocidio, crimini di guerra e crimini contro l’umanità. L’ex comandante militare dei serbi di Bosnia è stato condannato mercoledì all’ergastolo dal Tribunale penale internazionale per la ex Iugoslavia dell’Aia in relazione alla strage di Srebrenica, in cui furono uccisi 8'000 musulmani, all’assedio di Sarajevo e per altri delitti perpetrati durante la guerra in Bosnia (1992-95). Durante la lettura del verdetto, è stato espulso dall'aula, per essersi alzato e aver inveito contro la Corte.

 
 

I giudici hanno stabilito che, a Sarajevo, Mladic ha ordinato bombardamenti e l'impiego di cecchini, mentre a Srebrenica si è reso responsabile di genocidio, persecuzione, sterminio, assassinio e atti disumani attraverso trasferimenti forzati. È stato riconosciuto colpevole di 10 degli 11 capi di accusa a suo carico. Suo figlio, Darko Mladic, ha dichiarato alla stampa che i suoi avvocati ricorreranno in appello contro la sentenza di primo grado.

Il 74enne, soprannominato "il boia di Srebrenica", era stato arrestato in Serbia nel 2011, dopo una latitanza durata oltre 15 anni. Il Governo di Belgrado ne aveva chiesto, invano, la scarcerazione per motivi di salute. Quello su Mladic sarà l'ultimo atto dell'ICTY, che chiudera i battenti a fine 2017.

AFP/ATS/ludoC/M.Ang.

Ultima pagina per il tribunale dell'Aja

Ultima pagina per il tribunale dell'Aja

TG 20 di mercoledì 22.11.2017

Condannato all'ergastoto Ratko Mladic

Condannato all'ergastoto Ratko Mladic

TG 12:30 di mercoledì 22.11.2017

Mladic, le ragioni della condanna

Mladic, le ragioni della condanna

TG 12:30 di mercoledì 22.11.2017

Condividi